Emilia-Romagna: contributi per opere cinematografiche
WhatsApp Telefono E-mail

Emilia-Romagna: contributi per opere cinematografiche

L.R. n. 20/2014, art. 10

Con uno stanziamento di 750.000 euro, il bando sostiene progetti di creazione di nuove produzioni culturali in ambito cinematografico e di importo di almeno 20.000 euro.

Possono essere presentate domanda le imprese che:

  • Esercitano attività di produzione audiovisiva, cinematografica o televisiva:
  • Hanno sede legale in Emilia-Romagna o con unità operativa attiva sul territorio regionale da almeno 12 mesi;
  • Hanno le caratteristiche di micro, piccole e medie imprese (clicca QUI per i parametri dimensionali delle imprese);
  • Sono iscritte nel Registro delle imprese presso la Camera di Commercio.
  • 150.000,00 euro per le opere cinematografiche e per le opere televisive;
  • 50.000,00 euro per i documentari;
  • 25.000,00 euro per le opere web e i cortometraggi.

Solo ai progetti di coproduzione internazionale con imprese con sede nella regione di Hessen (D) o nella regione Nouvelle Aquitaine, sarà assegnato un contributo pari al 60% sul totale delle spese ammissibili, indipendentemente dal punteggio ottenuto.

Il contributo è concesso in regime de minimis (clicca QUI per articolo de minimis), ed è cumulabile con altri aiuti di Stato.

Sono ritenuti ammissibili i progetti realizzati sul territorio dell’Emilia-Romagna, che rientrano in una delle seguenti categorie:

  • Opere cinematografiche a contenuto narrativo;
  • Opere televisive a contenuto narrativo;
  • Opere web;
  • Cortometraggi;
  • Documentari.

I progetti dovranno inoltre sostenere sul territorio regionale almeno il 30% dei costi di produzione e non saranno ammessi a finanziamento quelli con spese ammissibili inferiori a 20.000 euro.

Sono ammissibili le spese sostenute dal 1° gennaio 2024 al 31 dicembre 2025 (con l’eccezione dei progetti di animazione il cui termine finale è fissato al 31 dicembre 2026) effettivamente sostenute sul territorio emiliano-romagnolo che ricadano sotto una delle seguenti voci:

  • Spese per il personale operante;
  • Spese per beni, servizi e professionisti;
  • Costi generali.

Le domande dovranno essere compilate, validate e inviate nel periodo che va dalle ore 16:00 del 17 giugno 2024 alle ore 16:00 del 31 luglio 2024.

Il bando prevede una procedura valutativa a graduatoria sulla base di criteri di valutazione con eventuali premialità (clicca QUI per la differenza tra procedimento a sportello ed a graduatoria).

Il contenuto del presente Documento è a scopo esclusivamente informativo e non può essere considerato esaustivo né costituire parere o consulenza professionale, né è inteso a fini commerciali, di relazione o di transizione con i clienti. Gli interessati sono pertanto invitati ad analizzare i bandi e la normativa rilevante. Si declina quindi ogni responsabilità in merito ad azioni od omissioni basate sull’utilizzo delle informazioni contenute nel presente documento.

Sottoponici il tuo progetto per un check up gratuito

Check up gratuito

Hai bisogno di chiarimenti?

Perché non ti iscrivi alla newsletter?

Nuovi bandi, nuovi successi, ultimi aggiornamenti… Tieniti aggiornato su tutte le novità iscrivendoti alla nostra newsletter.

Referenze

Orgogliosi di essere stati scelti…

Chi ci ha scelto