Promozione delle filiere produttive emiliano romagnole 2021

Programma per le attività produttive, Attività 4.1 – Contributi alle imprese / delibera di Giunta regionale n. 839 del 9 giugno 2021.

Obiettivo del bando

Con questa misura la Regione Emilia Romagna intende promuovere le filiere produttive sui mercati internazionali, favorendo in particolare l’internazionalizzazione delle piccole e medie imprese ad essa associate, la diversificazione dei mercati, la sostituzione delle importazioni, .

Beneficiari

Associazione temporanee di imprese (ATI) composta da almeno 6 imprese con sede nel territorio regionale che esercitino attività industriale di produzione di beni e servizi, delle quali:

  • una impresa “internazionalizzata”, che assume il ruolo di promotore in progetto, ed
  • almeno altre 5 PMI aderenti.

Sono imprese internazionalizzate quelle con le seguenti caratteristiche:

  • avere esportato più del 30% del proprio fatturato annuo nell’ultimo biennio 2018-2019 o 2019-2020, oppure avere almeno un’unità operativa attiva nel mercato target del progetto;
  • avere un fatturato annuo di almeno 5.000.000 di euro nell’ultimo anno o nel 2019
  • avere una adeguata capacità organizzativa che sarà verificata tramite numero e ruolo del personale indicato per la realizzazione del progetto
  • avere un’attività di impresa coerente con la filiera e il mercato target indicati nel progetto, ed evidenziare un brand riconosciuto
  • svolgere un ruolo di “capo-filiera” in Regione o in Italia, ovverossia poter dimostrare una propria rete di subfornitura o di collaborazione per la produzione di beni e servizi venduti nel paese target.

Agevolazione

Contributo a fondo perduto pari al 50% delle spese ammissibili, fino ad un massimo di €200.000.

Spese ammissibili 

sono ammissibili le seguenti tipologie di spesa

  • spese per servizi e consulenze esterne di valutazione e assistenza alle imprese per l’organizzazione
    di incontri d’affari, ricerca partner (anche da remoto, con strumenti digitali) e per missioni
    all’estero;
  • spese per beni, servizi per la realizzazione di visite aziendali, seminari, workshop, convegni,
    incoming di operatori esteri (inclusi i costi di viaggio, vitto e alloggio), altri eventi promozionali
  • spese per la partecipazione ad eventi fieristici (anche fiere virtuali, in format digitalizzati),
    esclusivamente in forma collettiva (quali: affitto dello spazio espositivo collettivo, allestimento
    dello stand collettivo, trasporti, interpreti e hostess);
  • studi volti a valutare la fattibilità di investimenti commerciali, produttivi, di servizio, ad esclusione
    degli studi generali congiunturali e di presentazione paese. È ammessa anche la consulenza per la
    predisposizione di un piano strategico pluriennale di filiera o settore oggetto degli interventi del
    progetto;
  • ideazione, produzione, traduzione e stampa di materiali informativi o siti web collettivi;
  • realizzazione di campagne di marketing digitale o di vetrine digitali in lingua estera;
  • consulenze per l’accrescimento delle potenzialità delle imprese partecipanti attraverso servizi di
    analisi e orientamento specialistico, anche di avvicinamento ai servizi digitali, quali ad esempio
    piattaforme o sistemi di pagamento digitali; preparazione di un piano export digitale (tali servizi
    devono essere forniti da professionisti o società di consulenza specializzate in materia);
  • viaggi, vitto e alloggio all’estero del personale incaricato dal promotore e viaggi vitto e alloggio di
    massimo due rappresentanti per ciascuna delle imprese aderenti per la partecipazione alle iniziative
    del progetto nel paese target (per i voli si ammetteranno solo le tariffe economy o fino al valore
    equivalente alla tariffa economy).

Procedura

Le domande potranno essere inviate entro, e non oltre, le ore 16.00 del giorno 1 ottobre 2021.

Il Servizio Forlani Finance

Finance

Disclaimer

Il contenuto del presente Documento è a scopo esclusivamente informativo e non può essere considerato esaustivo né costituire parere o consulenza professionale, né è inteso a fini commerciali, di relazione o di transazione con i clienti. Si declina quindi ogni responsabilità in merito ad azioni od omissioni basate sull’utilizzo delle informazioni contenute nel presente Documento.

 

Newsletter

ho letto l’informativa riportata sul presente sito
presto il consenso a ricevere le newsletter dello studio