Fondo Imprese femminili, stanziati 200 milioni

Ammontano a 200 milioni di euro le risorse stanziate per il fondo a sostegno dell’imprenditoria femminile, di cui 40 milioni già stanziati, e 400 potenzialmente derivanti dalle risorse del PNRR.

Il 14 dicembre è stato pubblicato il decreto che disciplina le modalità di intervento del Fondo.

Obiettivo

Promuovere e sostenere progetti di avvio (di importo NON superiore ad € 250.000) e rafforzamento / sviluppo (di importo NON superiore ad € 400.000) da parte di imprese femminili.

Beneficiari

Possono partecipare al bando:

  • Cooperative e società di persona con almeno il 60% di donne come socie;
  • Società di capitale con quote e componenti del CDA per almeno i 2/3 donne;
  • Imprese individuali la cui titolare è donna;
  • Donne che intendono avviare l’attività.

L’agevolazione

Il Bando prevede agevolazioni per:

  1. La nascita e lo sviluppo delle imprese femminili costituite da meno di 12 mesi o ancora da costituire. L’agevolazione consiste in un contributo a fondo perduto del: i) 80% (fino ad un max di 50.000) per i progetti fino ad € 100.000, e del 50% per i progetti tra € 100.000 e € 250.000;
  2. Lo sviluppo e il consolidamento di imprese costituite da più di 12 mesi. L’agevolazione consiste in un contributo a fondo perduto per il 40% del progetto e di un finanziamento agevolato per un ulteriore 40% del progetto.

Spese ammissibili

Sono ammissibili le seguenti tipologie di spesa:

  • Immobilizzazioni materiali: impianti, macchinari e attrezzature
  • Opere edili (nel limite del 30% del programma), strutture mobili e prefabbricati
  • Immobilizzazioni immateriali: acquisizione di brevetti, programmi informatici, soluzioni tecnologiche, progettazione e sviluppo di portali web
  • Servizi cloud per la gestione aziendale
  • Personale dipendente, assunto a tempo determinato o indeterminato dopo la presentazione della domanda
  • Capitale circolante nel limite del 20% o 25% del programma (materie prime, sussidiarie e di consumo, servizi di carattere ordinario, godimento beni di terzi, affitti, canoni di lasing).

Compilazione e invio della domanda

  • per l’avvio di nuove imprese femminili o costituite da meno di 12 mesi la compilazione delle domande è possibile dalle ore 10 del 5 maggio 2022 mentre la presentazione a partire dalle ore 10 del 19 maggio 2022
  • per lo sviluppo di imprese femminili costituite oltre 12 mesi la compilazione delle domande è possibile dalle ore 10 del 24 maggio 2022 mentre la presentazione a partire dalle ore 10 del 7 giugno 2022.

Perché affidarsi a Forlani Consulting

  • Più di 150 start up assistite;
  • Più di 100 pratiche di Invitalia Lavoro Autonomo D. Lgs. 185/0 0gestite con successo;
  • una procedura collaudata per la redazione di un valido business plan in modo veloce ed efficacie.

Disclaimer

Il contenuto del presente Documento è puramente informativo. Non può essere considerato esaustivo, né costituire parere o consulenza professionale. NON è neppure da intendersi a fini commerciali, di relazione o di transazione con i clienti. Si declina quindi ogni responsabilità in merito ad azioni od omissioni basate sull’utilizzo delle informazioni ivi contenute.

V. i servizi Forlani Finance

Newsletter

ho letto l’informativa riportata sul presente sito
presto il consenso a ricevere le newsletter dello studio