Vendita internazionale, la convenzione di Vienna (articolo redatto da Avv. Roberto Forlani)

Cosa riguarda la convenzione

La convenzione regola vari aspetti del rapporto tra venditore e compratore, quali in particolare:1) la formazione del contratto, 2) le obbligazioni del venditore, 3) le obbligazioni del compratore, 4) il passaggio del rischio.E’ appena il caso di rilevare come tali norme spesso differiscono da quelle dettate per le stesse materie dalla normativa italiana. Tra gli altri, un caso emblematico è quello relativo al termine per la denuncia dei vizi della merce: secondo il codice civile, esso è di 8 giorni dalla scoperta (art. 1495 cc), mentre la Convenzione fa riferimento ad un termine “ragionevole” dal momento in cui il compratore ha scoperto o avrebbe dovuto scoprire i vizi (art.39).

Quando si applica

La Convenzione (Art. 1) si applica ai contratti di vendita di Beni Mobili tra soggetti aventi sede in paesi diversi, quando:

  • Entrambi i paesi in cui i soggetti hanno sede hanno sottoscritto la Convenzione;
  • Comunque le norme di diritto internazionale privato portano ad applicare le norme di un paese aderente……

 

Disclaimer. Il contenuto del presente articolo è a scopo esclusivamente informativo e non può essere considerato esaustivo né costituire parere o consulenza professionale, né è inteso a fini commerciali, di relazione o di transazione con i clienti. Si declina quindi ogni responsabilità in merito ad azioni od omissioni basate sull’utilizzo delle informazioni contenute nel presente articolo.

Scarica Allegato

Newsletter

ho letto l’informativa riportata sul presente sito
presto il consenso a ricevere le newsletter dello studio