Forlani Finance Strategy Turismo

Ammontano ad oltre 40 miliardi di euro i fondi stanziati per il comparto Turismo attraverso al PNRR (Mission 1). A questi fondi si aggiungono quelli dei bandi regionali (POR-FESR 2021-2027) (2 miliardi solo per la programmazione della Regione Emilia Romagna), nonché 400 milioni per l’imprenditoria femminile ed i vari crediti di imposta (tra cui quelli per la digitalizzazione e l’edilizia).

In tale contesto, gli operatori turistici (strutture ricettive, stabilimenti balneari, esercizi di somministrazione, etc.) non ci chiedono più solo l’assistenza per partecipare ad un singolo bando, ma un aiuto di carattere strategico e programmatico finalizzato, tra l’altro, a:

  1. Essere a conoscenza di tutte le opportunità a livello di agevolazioni potenzialmente attivabili in relazione al proprio Progetto di Investimento;
  2. Analizzare e pianificare gli investimenti e le spese in un’ottica di attivazione di contributi pubblici;
  3. Valutare la cumulabilità di più agevolazioni su medesime spese.

Forlani Finance Strategy Turismo è il servizio di accompagnamento studiato per fornire una valida  risposta alle esigenze sopra indicate, e quindi destinato alle imprese turistiche che hanno realizzato, e/o intendono realizzare, investimenti (v. ristrutturazione, ampliamento, riqualificazione, digitalizzazione, risparmio energetico, etc.), desiderose altresì di ottimizzare il ricorso alle agevolazioni pubbliche esistenti (v. contributi a fondo perduto, crediti di imposta, finanziamenti agevolati, etc.).

Detto servizio quindi si pone una serie di obiettivi, tra cui:

  1. Scongiurare il rischio di perdere opportunità favorevoli per il proprio investimento, da un punto di vista di contributi a fondo, bonus fiscali, etc;
  2. Scongiurare il rischio di porre in essere azioni illegittime, con rischio di restituzione dei benefici ottenuti e/o applicazione di sanzioni amministrative;
  3. Valutare le agevolazioni più idonee per singolo investimento, anche al fine di rispettare i massimali previsti (v. de minimis e temporary framework);
  4. Disporre costantemente di un documento riepilogativo di riferimento per ottimizzare i rapporti con fornitori di beni agevolabili ed altri professionisti coinvolti nel Progetto (commercialista, architetto, etc.).

Il Servizio Forlani Finance Strategy Turismo si sviluppa in 3 fasi: i) Analisi, ii) Strategia e iii) Monitoraggio / Aggiornamento. Di seguito si riportano le principali attività previste per ciascuna fase.

Fase 1: Analisi

  • Analisi del Progetto di Investimento nella sua interezza;
  • Suddivisione del progetto in base agli interventi agevolabili dalle normative agevolative (riqualificazione, risparmio energetico, abbattimento barriere architettoniche, economia circolare, digitalizzazione, promozione, etc.)
  • Suddivisione degli interventi in base alle voci di spesa generalmente ammissibili (opere edili, macchinari, attrezzature, arredi, consulenze, etc.);
  • Identificazione delle agevolazioni potenzialmente attivabili in relazione a ciascun intervento e tipologia di spesa parte del Progetto di investimento;
  • Verifica dei presupposti di cumulabilità delle agevolazioni incentivabili sulle singole tipologie di spesa;
  • Verifica dei massimali di spesa previsti dalle agevolazioni individuate;
  • Verifica dei massimali di contributo previste per l’azienda;
  • Definizione di un documento (Business Plan Contributi) che riepiloga gli investimenti programmati e/o realizzati, nonché le agevolazioni attivabili secondo di criteri sopra riportati.

Fase 2: Strategia

  • Identificazione di una strategia per il raggiungimento dei massimali di contributi e agevolazioni;
  • Definizione di una pianificazione degli investimenti finalizzata alla massimizzazione degli aiuti pubblici;
  • Inserimento nel documento Business Plan Contributi della strategia e pianificazione individuata;
  • Redazione di protocolli che consentano di mettere in atto le varie misure identificate.

Fase 3: Monitoraggio / aggiornamento

  • Periodico aggiornamento circa nuovi bandi e contributi attivabili in relazione al Progetto di Investimento;
  • Periodico aggiornamento circa le modifiche intervenute al Progetto di Investimento;
  • Periodico aggiornamento in punto alla strategia individuata;
  • Incontri mensili di aggiornamento e verifica;
  • Aggiornamento mensile del documento Business Plan Contributi.

Newsletter

ho letto l’informativa riportata sul presente sito
presto il consenso a ricevere le newsletter dello studio