Starter Emilia Romagna: contributi per imprese femminili

fondo rotativo Starter & Fondo Women New Deal

Obiettivo

Il fondo fornisce agevolazioni per le start up in Emilia Romagna, ed in particolare a sostegno di progetti rivolti a:

  • Innovazione produttiva e di servizio;
  • Sviluppo organizzativo;
  • Messa a punto dei prodotti e servizi che presentino potenzialità concrete di sviluppo;
  • Consolidamento e creazione di nuova occupazione sulla base di piani industriali;
  • Introduzione ed uso efficace di strumenti ICT, nelle forme di servizi e soluzioni avanzate, con acquisti di soluzioni customizzate di software e tecnologie innovative per la manifattura digitale.

Beneficiari

Possono presentare domanda le imprese / start up di piccola dimensione (max 50 addetti e max 10 ml di fatturato), con sede produttiva in Emilia Romagna, iscritte al Registro Imprese da non più di 5 anni dalla data di presentazione della domanda.

Sono ammissibili tutta una serie di codici ateco, così come consultabili su Fondo StartER – I beneficiari (artigiancredito.it)

Tipologia di agevolazione

Lo Strumento prevede la concessione di finanziamente agevolati / mutui di importo fino a € 300.000, durata massima 96 mesi, a tasso zero per il 70% dell’importo ammesso, e ad un tasso convenzionato non superiore all’EURIBOR 6 mesi +4,75% per il restante 30%.

Le Start Up Femmili inoltre possono richiedere un contributo a fondo perduto pari al 40% delle spese ammissibili, fino ad un massimo di € 30.000,00. Sono Imprese Femminili:

  • Le società cooperative e le società di persone costituite in misura non inferiore al 60% da donne;
  • Le società di capitale in cui i 2/3 del capitale sia posseduto da donne e gli organi di amministrazione siano costituiti per i 2/3 da donne;
  • Le imprese individuati gestite da donne.

Spese Ammissibili

Tra le spese ammissibili al Fondo Starter rientrano quelle sostenute successivamente alla presentazione della domanda e riconducibili a:

  • Interventi su immobili strumentali: acquisto, ampliamento e/o ristrutturazione;
  • Acquisto di macchinari, attrezzature, hardware e software, arredi strettamente funzionali;
  • Acquisizione di brevetti, licenze, marchi, avviamento;
  • Spese per partecipazione a fiere e interventi promozionali;
  • Consulenze tecniche e/o specialistiche;
  • Spese del personale adibito al progetto;
  • Materiale e scorte;
  • Spese locazione dei locali adibito ad attività (risultante da visura come sede principale/unità locale);
  • Spese per la produzione di documentazione tecnica necessaria per la presentazione della domanda (a titolo esemplificativo redazione di business plan).

Operatività

Sarà possibile presentare domanda per accedere ai contributi del Fondo Starter dal 15 settembre 2021

Il Servizio Forlani Finance

Clicca sull’immagine sottostante per la descrizione dei servizi di finanza agevolata offerti dallo studio anche in merito all’attivazione di contributi per le imprese dell’Emilia Romagna

Finance

Disclaimer

Il contenuto del presente Documento è a scopo esclusivamente informativo e non può essere considerato esaustivo né costituire parere o consulenza professionale, né è inteso a fini commerciali, di relazione o di transazione con i clienti. Si declina quindi ogni responsabilità in merito ad azioni od omissioni basate sull’utilizzo delle informazioni contenute nel presente Documento

Newsletter

ho letto l’informativa riportata sul presente sito
presto il consenso a ricevere le newsletter dello studio