Contributi per la riqualificazione degli esercizi di somministrazione e di commercio al dettaglio nelle Marche

Cosa incentiva la misura

Progetti di importo compreso tra € 15.000 ed € 60.000 finalizzati a riqualificare, sotto il profilo commerciale, aree del territorio marchigiano, attribuendo priorità ai centri storici.

Chi può richiedere gli incentivi

Piccole e medie imprese marchigiane con fatturato non superiore a € 2.000.000, attive nei seguenti settori:

  • Commercio al dettaglio;
  • Somministrazione al pubblico di alimenti e bevande.

È data priorità alle seguenti tipologie di impresa:

  • Imprese recentemente avviate da giovani;
  • Imprese la cui attività è stata sospesa causa emergenza sanitaria Covid19.

Sono escluse, tra le altre imprese, le imprese agricole, le imprese artigiane, le farmacie, le rivendite di carburanti e le attività di commercio elettronico.

In cosa consiste l’aiuto

Contributo a fondo perduto del 20% delle spese sostenute, fino ad un massimo di € 12.000. Erogazione in un’unica soluzione posticipata.

Quali sono le spese ammissibili

Spese sostenute a partire dal 01 gennaio 2019 ed entro i 6 mesi successivi alla data di ammissione a contributo per i seguenti interventi:

  • Ristrutturazione, manutenzione straordinaria e ampliamento di immobili;
  • Acquisto di attrezzature e di arredamenti;
  • Investimenti per il contrasto all’emergenza Covid19.

Quando presentare la domanda

È possibile presentare domanda di contributo fino al 6 luglio 2020.

Dotazione finanziaria

Al bando sono dedicati risorse per complessivi € 1.150.000, di cui € 200.000 riservati alle imprese localizzate nei comuni sotto i 5.000 abitanti.

Cosa può fare Forlani&Co

Lo Studio fornisce assistenza in relazione all’attivazione del contributo in oggetto, inclusa la possibilità di cumulare il contributo stanziato dalla Regione Marche con ulteriori agevolazioni. Clicca qui per la lista dei servizi forniti.

Disclaimer. Il contenuto del presente Documento è a scopo esclusivamente informativo e non può essere considerato esaustivo né costituire parere o consulenza professionale, né è inteso a fini commerciali, di relazione o di transazione con i clienti. Si declina quindi ogni responsabilità in merito ad azioni od omissioni basate sull’utilizzo delle informazioni contenute nel presente Documento.

Newsletter

ho letto l’informativa riportata sul presente sito
presto il consenso a ricevere le newsletter dello studio